Placeholder image
Cardinale Bassetti a San Miniato. L’Europa di San Benedetto

Condividi:

“L’Europa – di cui il san Benedetto è patrono – ha ancora bisogno dei valori cristiani, gli unici capaci di governare davvero i popoli verso la pace e il bene”. Lo ha detto il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, nell’omelia della messa che ha celebrato mercoledì 11 luglio a Firenze, nell’abbazia di San Miniato al Monte, in occasione dei mille anni dalla fondazione. Dalle letture del giorno il cardinale ha segnalato come “l’uomo saggio, che cerca la sapienza, sa che potrà conseguirla solo custodendo i precetti del Signore”. E ha messo in guardia “da una intelligenza semplicemente fine a se stessa”. “Dalla sapienza secondo Dio, infatti, vengono equità e giustizia”, ha aggiunto. Ripercorrendo la vita di san Benedetto di cui ricorre oggi la solennità, il card. Bassetti ha indicato in lui “le tracce di ogni vocazione: come san Pietro, chi sceglie il Signore deve lasciare molte cose. Ma ciò che viene lasciato è restituito con il centuplo”. È così che “il santo di Norcia, seguendo Cristo, trovò una nuova casa, una nuova famiglia, e soprattutto – lui che aveva anche abbandonato gli studi mondani – divenne per l’Italia e per tutta l’Europa, grazie alla fondazione dei monasteri e delle scuole monastiche, il centro propulsore della cultura cristiana”.

Qui il testo integrale dell’omelia


Argomenti: Cei