Placeholder image
Progetto “Shakespeare 2018. “Rosalina” di Silvia Guidi torna in scena al Cometa Off di Roma

Condividi:

“Rosalina. Come la polvere e il fuoco”, lo spettacolo dall’opera della giornalista dell’“Osservatore Romano” Silvia Guidi, torna in scena dopo il successo alla “Shakespeare Week” a Verona la scorso aprile. Diretto da Michele Giovanni Cesari e con protagonista Giovanna Mangiù, “Rosalina. Come la polvere e il fuoco” farà parte dell’iniziativa “Shakespeare 2018”, rassegna al teatro Cometa Off dal 17 al 21 ottobre (Cometaoff.it).

Il progetto “Shakespeare 2018” celebra i 50 anni del film “Romeo e Giulietta” (1968) di Franco Zeffirelli e i 25 anni di “Molto rumore per nulla” (“Much Ado About Nothing”, 1993) del britannico Kenneth Branagh. Il teatro Cometa Off ha allestito una mostra di memorabilia riguardanti i film di Zeffirelli e Branagh, insieme a una personale fotografica di Manuela Giusto. Quattro poi saranno gli spettacoli rappresentati, tra cui proprio “Rosalina. Come la polvere e il fuoco”, sabato 20 e domenica 21 ottobre.

Il testo teatrale approfondisce la figura di Rosalina, il primo amore di Romeo nell’opera “Romeo e Giulietta” di Shakespeare, una giovane donna che lascia il suo fidanzato per entrare in convento. Silvia Guidi si concentra proprio su questo aspetto, sulla bellezza della scelta della vita consacrata. Rosalina è “un personaggio secondario di Shakespeare” – sottolinea il regista Cesari – “che cerca la sua rivalsa e trova qui lo spazio per tornare a raccontarsi e ad affrancarsi da quel poco che viene detto di lei, dall’opinione superficiale del pubblico in merito a quello che lei realmente desidera. Vuole dare chiarimenti sul suo personaggio, per raccontare veramente ciò che è e affinché non si travisi il suo senso d’essere. L’innesto di passi di Pirandello e Rilke partecipa a quest’intento: esprimere la necessità che Rosalina ha di essere, esistere, far arrivare correttamente chi è come essere umano. Anche nella rappresentazione del rapporto Uomo-Dio, è l’aspetto umano che prende il sopravvento”.


Argomenti: Cultura
Tag: Rosalina Silvia Guidi teatro
Fonte: UCS