Placeholder image
4 dicembre: buon compleanno Avvenire. In edicola con una veste rinnovata

Condividi:

Il 4 dicembre 1968 faceva il suo esordio in edicola Avvenire: a distanza di mezzo secolo esatto, il quotidiano nazionale di ispirazione cattolica si propone in una veste grafica rinnovata, in occasione del cinquantesimo anniversario della sua fondazione e nel pieno spirito di una testata che da sempre guarda avanti, in un’ottica di continuo miglioramento attraverso l’innovazione.
Dal 4 al 6 dicembre, inoltre, sarà possibile conoscere e far conoscere il nuovo Avvenire a soli 50 centesimi, in tre edizioni speciali che avranno un incremento di diffusione e di foliazione: un’ampia parte centrale a colori sarà dedicata ai grandi temi di attualità al centro del dibattito sociale, politico ed etico del nostro tempo, analizzati e commentati per fornire al lettore uno sguardo al futuro.
“Oggi celebriamo un anniversario importante, confermando lo stile informativo che contraddistingue Avvenire: porre al centro il dialogo costante con il lettore con il quale interagiamo sia sugli argomenti che ogni giorno affrontiamo nei nostri articoli di cronaca e negli approfondimenti, sia sul modo con il quale li proponiamo”. – afferma il direttore Marco Tarquinio – “Abbiamo rinnovato la veste grafica del quotidiano, proprio sulla base delle osservazioni giunte attraverso lettere e email. Per questo contributo essenziale ringraziamo per primi coloro che ogni giorno ci danno fiducia e ci consentono di crescere: i nostri lettori.”
In questo mezzo secolo lo sguardo al futuro di Avvenire si è esercitato in modalità e forme differenti, ma senza che mai sia venuta meno la coerenza di fondo alla missione di “fare del bene” ai lettori assegnata a suo tempo alla redazione da papa Montini.
Anche i numeri testimoniano il successo costante di questa impresa: oggi, tra i giornali generalisti, Avvenire è quarto per diffusione cartacea e quinto sia per diffusione complessiva che per diffusione digitale (fonte ADS: media giornaliera 2017 pari a 110.887 copie).
Sono risultati importanti nel panorama mediatico nazionale, raggiunti grazie alla continua tensione verso l’innovazione che ha trasformato la testata in una vera e propria piattaforma informativa, con versione cartacea e digitale, applicazioni per smartphone e tablet, sito web e social network Facebook, Twitter, YouTube. La presenza capillare sul territorio, inoltre, è in crescita continua, andando ad ampliare e a rinnovare la base dei lettori: Avvenire oggi ospita le pagine di 29 diocesi ed è presente in oltre 1.500 punti Buona Stampa presso parrocchie di 91 diocesi; attraverso l’iniziativa “Popotus in classe” raggiunge, infine, circa 1.600 scuole per un totale di circa 75.000 studenti.
Il sito web avvenire.it celebrerà l’anniversario con un’apertura speciale in formato prestitial: in fase di accesso appariranno la prima pagina del 4 dicembre 1968 e la prima del 2018, per poi accedere alla home page della testata.

Il WebDoc di CEInews sui 50 anni del qutodiano Avvenire

50 anni fuori dal coro


Argomenti: Comunicazione