Placeholder image
Giornalismo. Papa Francesco incontra Telepace:”Essere narratori che non cadono nel pettegolezzo”

Condividi:

Essere antenne di spiritualità, educare i giovani alla scuola del Vangelo, narrare senza cadere nel pettegolezzo. Sono tre punti del discorso pronunciato da Papa Francesco in occasione dell’incontro con i collaboratori e gli amici di Telepace durante l’udienza di giovedì 13 dicembre nell’anno in cui cade il 40° anniversario di fondazione dell’emittente televisiva. In particolare il Pontefice ha invitato a praticare la spiritualità della carità: “Continuate a stare accanto ai carcerati, ai condannati a morte – è brutto questo, ma ancora c’è la pena di morte – come quando vi siete recati nel Braccio della morte in Texas, dove avete accompagnato e assistito al patibolo due giovani, dopo averli confortati con i Sacramenti”.

“Sono dunque contento di condividere questo momento di festa per il vostro anniversario. Non è una sosta fine a sé stessa, ma un’opportunità per rinnovare l’impegno preso quarant’anni fa” ha sottolineato Papa Francesco affidando tre impegni a Telepace. Parole su cui tutti gli operatori della comunicazione e dell’informazione sono chiamati a riflettere.

 

Leggi il discorso integrale di Papa Francesco


Argomenti: Comunicazione Santa Sede
Tag: Papa Francesco Telepace
Fonte: UCS