Placeholder image
Tesori svelati. Un racconto tra arte, scrittura e vita religiosa

Condividi:

Nell’ambito dell’ iniziativa Aperti al MAB, dedicata alla valorizzazione del patrimonio culturale di musei, biblioteche e archivi ecclesiastici, la ditta Scripta Manent, ha ideato e allestito un doppio percorso espositivo dedicato alla scoperta del patrimonio bibliografico, archivistico e artistico conservato presso l’Archivio Diocesano e Vescovile, la Biblioteca Leoniana e il Monastero di Santa Maria degli Angeli.

Nella prima sezione, allestita presso la Sala di consultazione dell’Archivio Diocesano e Vescovile, si espone una selezione di manoscritti miniati, incunaboli e preziose edizioni a stampa, testimonianza della vivacità artistica e culturale della chiesa pistoiese tra XII e XVIII secolo. Attrarverso i documenti esposti si ripercorrono le diverse fasi che portarono al passaggio dal manoscritto alla stampa, e si mettono in luce aspetti legati alla storia dell’arte, dell’editoria e del collezionismo ma anche alla tutela e alla conservazione di questo straordinario patrimonio.

Nella seconda sezione, allestita presso le sale di via Verdi del Monastero di Santa Maria degli Angeli, si espone, per la prima volta, una scelta di rari manoscritti, testi a stampa e oggetti, espressione della cultura religiosa e della vita quotidiana del Monastero tra XIV e XX secolo. Particolare attenzione è dedicata inoltre alle attività che hanno caratterizzato la storia del Monastero, prima fra tutte quella legata all’antica farmacia dove, già alla fine del XVII secolo, si producevano polveri medicamentose e elisir di china fra i quali il famoso rosolio, ancora in produzione.


Argomenti: Cultura
Tag: beni culturali ecclesiastici
Fonte: UCS