Dal 3/10. La Chiesa e la sfida dei giovani: tutto quello che c’è da sapere sul Sinodo
Dal 3/10. La Chiesa e la sfida dei giovani: tutto quello che c’è da sapere sul Sinodo

Condividi:

Il Sinodo dei vescovi sui giovani, che si apre mercoledì, vedrà la partecipazione anche di “due vescovi della Cina continentale”. Lo ha confermato ufficialmente il Segretario generale del Sinodo, il cardinale Lorenzo Baldisseri nel corso della conferenza stampa di
presentazione dell’assise che si è tenuta stamani.

“Anche nel passato la Santa Sede ha invitato vescovi della Cina continentale ma mai erano potuti venire. In questo caso saranno presenti”, ha aggiunto il porporato, precisando che i presuli “sono invitati dal Papa. Questa è una conseguenza dell’accordo, non diretto, però il Papa ha deciso di invitarli e l’invito è stato accolto”.

I nomi dei due vescovi li ha fatti il “portavoce” vaticano Greg Burke, confermando quanto anticipato da fonti cinesi nei giorni scorsi. Si tratta di Giovanni Battista Yang Xiaoting, 54 anni, vescovo di Yan’an/Yulin, consacrato coadiutore nel 2010 con approvazione vaticana e riconoscimento del governo nel 2010 e succeduto per coadiutoria alla guida della diocesi nel 2016, e di Giuseppe Guo Jincai, 50 anni,consacrato illecitamente nel 2010 e legittimato da papa Francesco contestualmente alla firma dell’Accordo provvisorio tra Roma e Pechino sulla nomina dei vescovi del 22 settembre scorso.

Yang Xiaoting, che a marzo era già venuto nell’Urbe per un Convegno alla pontificia Università Gregoriana, è anche rettore del Seminario Nazionale di Pechino e vicepresidente della Conferenza episcopale non riconosciuta dalla Santa Sede, mentre Guo Jincai ne è il segretario generale. Entrambi, ha rivelato, Baldisseri, sono già in viaggio per raggiungere la Città Eterna.

Nel corso della conferenza stampa il cardinale Baldisseri ha ribadito che “il tema dei giovani è certamente oggi una ’sfida’, come del resto lo fu quello della famiglia”. E la Chiesa “non ha paura di affrontare le sfide, che sono sempre difficili e insidiose”. Non le teme perché “è sicura che la forza spirituale e umana le viene dallo Spirito Santo, che ispira e sostiene i suoi Pastori e il suo gregge, con a capo colui che ha ministero di confermare i fratelli”.

Al Sinodo parteciperanno 267 Padri, tra cardinali, vescovi, patriarchi, religiosi. Ci saranno anche 23 esperti e, tra i 49 uditori, 34 giovani tra i 18 e i 29 anni. Questi ultimi, è stato precisato, potranno assistere ai lavori, intervenire – una volta – in Aula, e partecipare alle riunioni dei Circoli minori dove verranno elaborati gli emendamenti al documento finale. Non potranno votare perché il diritto di voto è riservato ai vescovi.

Sempre oggi è stato diffuso il testo dell’Istruzione sulla celebrazione delle Assemblee Sinodali e sull’attività della Segreteria Generale del Sinodo dei vescovi, preparata in applicazione delle novità introdotte dal Papa per le modalità di svolgimento del Sinodo dei vescovi, nella recente Costituzione apostolica Episcopalis Communio.


Continua a leggere

Argomenti: Giovani
Tag: giovani Sinodo2018
Fonte: Avvenire