Il saluto del direttore Morgante agli ascoltatori: “La nostra radio è la vostra radio”
Il saluto del direttore Morgante agli ascoltatori: “La nostra radio è la vostra radio”

Condividi:

Gentili radioascoltatrici e radioascoltatori,
permettetemi di rivolgervi un grato saluto in qualità di direttore di Tv2000 e Radio InBlu. Ho assunto questo impegnativo incarico da poche settimane e desideravo immediatamente stabilire un contatto. La nostra radio è la vostra radio! Abbiamo bisogno del vostro riscontro, dei vostri rilievi, dei vostri suggerimenti e – se lo meritiamo – del vostro incoraggiamento. Un fecondo confronto con il pubblico è necessario, a maggior ragione, per un progetto come il nostro, ispirato a un modo di comunicare diverso dall’imperante fragore, diverso dal crescente protagonismo, diverso dal corrente chiacchiericcio.
Il nostro obbiettivo è quello di raccontare una contemporaneità sempre più complessa. Forti della nostra ispirazione cattolica, desideriamo che i nostri programmi siano luogo di dialogo, di ascolto, di moderazione e di mediazione, naturalmente nella saldezza dei nostri principi e con la forza dei nostri valori.
Dobbiamo creare ponti culturali, crocevia sociali e autostrade dell’informazione perché, come ci ricorda Papa Francesco, ogni chiusura è figlia di paure, pregiudizi e preclusioni. Solo la libera circolazione delle opinioni e un atteggiamento accogliente possono consentire l’affermazione delle convergenze a discapito delle diversità, la costruzione di un futuro anziché la delegittimazione del presente. Insomma, vogliamo garantirvi una offerta di autentico servizio pubblico.

Consolidare il nostro canale, in linea con l’indicazione ricevuta dai Vescovi delle chiese d’Italia, significa rafforzare la posizione di tutti gli uomini e le donne che non accettano una società tendente a giudizi sommari, ad atteggiamenti superficiali, al dominio dell’apparenza e dei preconcetti. Ed è certamente possibile rafforzarci perché abbiamo un pubblico attento, qualificato ed esigente. Un pubblico al quale chiedo di continuare a seguirci (anche nelle nuove declinazioni della crossmedialità, del sito web e delle piattaforme social); al quale chiedo di aiutarci a divulgare la nostra proposta quotidiana); al quale chiedo di starci vicino con tutti i consigli, le segnalazioni e le idee che vorrete avere la pazienza di sottoporci. Siete tanti e ciò mi onora per la responsabilità che mi è stata data. Ma più della vostra quantità mi interessa la qualità del dialogo che sapremo instaurare e mi interessano i frutti che, insieme, sapremo ricavare da questa bellissima opportunità.

Viva Radio InBlu

Vincenzo Morgante

Continua a leggere

Argomenti: Comunicazione
Tag: InBlu radio mass media radio
Fonte: Radio InBlu