Premio Bottari Lattes Grinzane Cavour e la campagna “Io sto con Bakri”
Premio Bottari Lattes Grinzane Cavour e la campagna “Io sto con Bakri”

Condividi:

Adolfo Ivaldi, presidente del Premio Letterario Bottari Lattes Grinzane Cavour, ci anticipa qualche dettaglio sulla cerimonia che decreterà i vincitori dell’edizione 2018 del Premio Bottari Lattes Grinzane Cavour, scelti da una giuria tecnica, per la sezione La Quercia e da una formata da 400 studenti in tutta Italia per la sezione Il Germoglio. Quest’anno una consistente presenza di scrittori orientali consentirà di allargare lo sguardo su altre culture, attraverso una serie di romanzi che raccontano la vita vera e il recupero della memoria.

Luisa Morgantini, ex vicepresidente del Parlamento Europeo e presidente di Assopace Palestina, è promotrice della campagna “Io sto con Bakri” e della raccolta di firme per testimoniare solidarietà all’attore e regista palestinese Mohamad Bakri, che dal 2002 è vittima di un processo per diffamazione e vilipendio dell’esercito, per aver documentato la distruzione del campo profughi di Jenin, in un documentario che gli ha consentito di vincere premi, ma che gli ha creato molti problemi in patria. Un primo processo si è concluso nel 2006 con l’assoluzione di Bakri, ma nel 2016 l’incubo si è ripresentato e tra pochi mesi il regista sarà di nuovo in tribunale. In questi giorni è in Italia, dove, ospite di molte città italiane, racconterà la sua storia, sostenuto da attori, registi, artisti e gente comune. Ne parliamo con Luisa Morgantini

Continua a leggere

Argomenti: Cultura