Papa Francesco: servono statisti di alto spessore umano e cristiano
Papa Francesco: servono statisti di alto spessore umano e cristiano

Condividi:

Le parole di Papa Francesco, all’incontro della fondazione “Giorgio La Pira”: “In politica, non bisogna cedere alle tentazioni” – ha affermato il papa, ricordando il “sindaco santo” di Firenze – “la politica complessa chiede alti statisti cristiani”. Servizio di Francesco Durante

“Mantenere vivo e diffondere il patrimonio di azione ecclesiale e sociale del Venerabile Giorgio La Pira; in particolare la sua testimonianza integrale di fede, l’amore per i poveri e gli emarginati, il lavoro per la pace, l’attuazione del messaggio sociale della Chiesa e la grande fedeltà alle indicazioni cattoliche”. È l’impegno affidato dal Papa ai membri della Fondazione Giorgio La Pira, ricevuti oggi in udienza. “Sono tutti elementi che costituiscono un valido messaggio per la Chiesa e la società di oggi, avvalorato dall’esemplarità dei suoi gesti e delle sue parole”, ha spiegato Francesco, secondo il quale l’esempio dello statista fiorentino “è prezioso specialmente per quanti operano nel settore pubblico, i quali sono chiamati ad essere vigilanti verso quelle situazioni negative che San Giovanni Paolo II ha definito ‘strutture di peccato’”, e che “sono la somma di fattori che agiscono in senso contrario alla realizzazione del bene comune e al rispetto della dignità della persona”. “Si cede a tali tentazioni – il monito del Papa – quando, ad esempio, si ricerca l’esclusivo profitto personale o di un gruppo piuttosto che l’interesse di tutti; quando il clientelismo prevarica sulla giustizia; quando l’eccessivo attaccamento al potere sbarra di fatto il ricambio generazionale e l’accesso alle nuove leve”. “La politica è un impegno di umanità e di santità”, ha detto Francesco citando La Pira: “È quindi una via esigente di servizio e di responsabilità per i fedeli laici, chiamati ad animare cristianamente le realtà temporali, come insegna il Concilio Vaticano II”. “L’eredità di La Pira, che custodite nelle vostre diverse esperienze associative, costituisce per voi come una ‘manciata’ di talenti che il Signore vi chiede di far fruttificare”, le parole di Francesco rivolte ai presenti, esortati “a valorizzare le virtù umane e cristiane che fanno parte del patrimonio ideale e spirituale del Venerabile Giorgio La Pira”, in modo da essere, “nei territori in cui vivete, operatori di pace, artefici di giustizia, testimoni di solidarietà e carità”. Solo così, ha concluso il Papa, si può essere “fermento di valori evangelici nella società, specialmente nell’ambito della cultura e della politica”.

Continua a leggere

Argomenti: Chiesa in Italia Politica/Interni
Tag: Papa Francesco
Fonte: TV2000