Ancora violenza nel Camerun anglofono, ucciso un missionario keniano e migliaia di civili in fuga
Ancora violenza nel Camerun anglofono, ucciso un missionario keniano e migliaia di civili in fuga

Condividi:

In questa puntata di Atlante: la grave crisi delle regioni anglofone del Camerun, precipitate in un clima di guerriglia e violenza diffusa da quando alcuni gruppi separatisti hanno dichiarato la secessione dell’area col nome di Ambazonia. Il 21 novembre un sacerdote cattolico è stato ucciso, il secondo in pochi mesi, ed è saltata la Conferenza generale degli anglofoni promossa dall’arcivescovo emerito di Douala, cardinal Tumi, e da altri leader religiosi. Al microfono di Giorgia Bresciani la testimonianza di Ribes Riboldazzi sulla grave situazione di Fontem, cittadella dei Focolari situata proprio in una delle regioni anglofone, e l’analisi del giornalista Enrico Casale, responsabile del sito della rivista Africa dei Padri Bianchi

 

Continua a leggere

Argomenti: Mappamondo
Tag: Camerun
Fonte: Radio InBlu