Corridoi umanitari: 139 profughi somali ed etiopi a Fiumicino. Galantino: “L’Europa non si disgreghi sui valori”
Corridoi umanitari: 139 profughi somali ed etiopi a Fiumicino. Galantino: “L’Europa non si disgreghi sui valori”

Condividi:

Sono stanchi, ma sorridono e intonano in coro “W l’Italia”, sventolando delle bandierine, quando si spalancano le porte dell’aeroporto di Fiumicino: sono 139 profughi somali ed etiopi, 62 dei quali minori, 31 famiglie. Tra loro ci sono donne con i loro piccoli in braccio (Emmanuel ha solo tre mesi), ragazzi disabili, anziani che saranno accolti in 22 diocesi del nostro Paese. Con il loro ingresso, reso possibile grazie al Protocollo d’Intesa con lo Stato Italiano firmato dalla Cei e dalla Comunità di Sant’Egidio, salgono a 327 i rifugiati ospitati nel nostro Paese sui 500 previsti in due anni.

(di Stefania Careddu)

Continua a leggere

Argomenti: Migranti
Tag: Caritas Italiana Cei Comunità di Sant'Egidio corridoi umanitari Etiopia Governo Migrantes migranti Nunzio Galantino profughi rifugiati Somalia
Fonte: SIR