Cattolici contro la tratta. Dalla campagna social della Santa Sede al lavoro quotidiano delle organizzazioni
Cattolici contro la tratta. Dalla campagna social della Santa Sede al lavoro quotidiano delle organizzazioni

Condividi:

Oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale contro la tratta: uno sguardo sull’impegno cattolico che si dipana a 360 gradi.
Nel mondo la tratta di esseri umani riguarda oltre 40 milioni di persone, il 51% sono donne, il 28% bambini. In alcune regioni come l’Africa Subsahariana e l’America Centrale e Caraibi, i bambini vittime arrivano addirittura al 64% e 62% del totale. Un’industria criminale che fattura ogni anno 150 miliardi di dollari in tutto il mondo. In Europa sono stimate 3,6 milioni di persone ridotte in schiavitù nel 2016. In Italia le vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale sono tra le 50 e le 70 mila, un dato in aumento, con sempre più minorenni nigeriane e romene sulla strada. Nella Giornata internazionale contro la tratta che si celebra oggi in tutto il mondo – sul tema “Assisti e proteggi le vittime della tratta” – la Chiesa, in tutte le sue declinazioni, si mobilita in massa. Papa Francesco non si stanca di lanciare appelli e denunciare questo gravissimo fenomeno perlopiù sommerso. L’ultimo ieri, al termine dell’Angelus, definendolo un “crimine vergognoso”, una “piaga” che “riduce in schiavitù molti uomini, donne e bambini con lo scopo dello sfruttamento lavorativo e sessuale, del commercio di organi, dell’accattonaggio e della delinquenza forzata”, in particolare sulle “rotte migratorie”.

(di Patrizia Caiffa)

Continua a leggere

Argomenti: Migranti
Tag: cattolici Papa Francesco tratta
Fonte: SIR