Nave Diciotti. Alagia (Mondo Migliore): “Rimarranno con noi poco tempo. Poi partiranno per le diocesi”
Nave Diciotti. Alagia (Mondo Migliore): “Rimarranno con noi poco tempo. Poi partiranno per le diocesi”

Condividi:

Un’ala separata della struttura Mondo Migliore e l’immediata attivazione del protocollo di accoglienza che viene normalmente applicato a ogni nuovo arrivo. Il Centro “Mondo Migliore” si sta attrezzando così ad accogliere 100 migranti della Nave Diciotti. Secondo “le comunicazioni ufficiali” giunte proprio in queste ore ai responsabili del Centro, arriveranno a Rocca di Papa nella tarda serata di oggi. La struttura si trova al decimo chilometro di via del Laghi ed è di proprietà dei padri Oblati che due anni fa lo hanno dato alla Prefettura di Roma per farne un Cas, Centro di accoglienza straordinaria. Qui, i 100 migranti della “Diciotti” rimarranno solo “pochi giorni”, giusto il tempo di essere poi accolti dalle diocesi italiane che hanno dato disponibilità. È Domenico Alagia, direttore della cooperativa San Filippo Neri che gestisce per conto della Auxilium i servizi di accoglienza nel Centro “Mondo Migliore”, a dare – raggiunto telefonicamente al Sir – le prime notizie sull’arrivo di questa sera.

Quante persone e verso che ora arriveranno?
Dalle comunicazioni ufficiali, che abbiamo ricevuto, 100 persone. L’orario preciso non lo sappiamo. Sappiamo che sono partiti dal porto di Messina questa mattina intorno alle 10.30. Noi li aspettiamo quindi in tarda serata.

Quante sono attualmente le persone ospitate nel Centro?
Attualmente abbiamo 300 ospiti. Il Centro è una struttura molto grande che può accogliere fino a 600 persone. Quindi siamo abbondantemente al di sotto della capacità massima di accoglienza.

Chi sono gli abitanti del Cas?
Attualmente abbiamo richiedenti asilo ordinari di 35 nazionalità differenti. La maggior parte arriva dall’Africa Sub-sahariana ma ci sono anche richiedenti asilo della Siria.

Continua a leggere

Argomenti: Migranti
Tag: accoglienza migranti nave Diciotti
Fonte: SIR