Terza tappa del viaggio di don Davide Banzato e Nek, in arte Filippo Neviani, prosegue in Brasile
Terza tappa del viaggio di don Davide Banzato e Nek, in arte Filippo Neviani, prosegue in Brasile

Condividi:

Continua il viaggio in Brasile de “Le ragioni della speranza” con Don Davide Banzato e Filippo Neviani, in arte Nek.In questa terza puntata sono sempre a Quixadà nel centro diurno ” Perfeita Alegria” dove i bambini di strada possono trovare un pasto caldo, la possibilità di lavarsi e trovare indumenti puliti, il sostegno scolastico e uno spazio educativo. Ogni giorno il centro è frequentato da circa 30 bambini, ma la struttura è anche un punto di riferimento per la formazione delle donne, oltre 200.

“Le ragioni della speranza” all’interno del programma “A Sua immagine” dal 21 luglio ogni sabato pomeriggio porta i telespettatori nello Stato del Cearà nel Nord-Est del Brasile avendo come protagonisti don Davide Banzato e Filippo Neviani, in arte Nek, insieme ad un gruppo di volontari italiani che annualmente vivono un’esperienza di campo estivo missionario.

Sono proprio gli occhi di Nek a raccontare in real time il dramma di molti bambini di strada vittime di povertà, abusi e violenza.

Il viaggio si svolge in due città brasiliane: Quixadà, che si trova in una delle zone più povere del Brasile, in una regione chiamata “Sertao”, a poche centinaia di chilometri dall’equatore dove c’è un clima torrido e dove ancora esistono favelas con case di fango, senza acqua e con fogne a cielo aperto dove vivono intere famiglie stipate in pochi metri quadri; e Fortaleza, la famosa capitale del Cearà, meta mondiale purtroppo anche del turismo sessuale minorile e attualmente una delle città più violente al Mondo.

 

Nek e don Davide, insieme ai volontari, visiteranno ogni sabato diverse realtà missionarie in queste città andando nelle zone più povere incontrando ragazzi e meninos de rua, raccontando le loro storie di dolore ma anche di riscatto: storie di rinascita possibili solo grazie alla forza della solidarietà e dell’amore concreto!

Visiteranno anche zone pericolose permettendo ai telespettatori di conoscere aspetti poco noti del Brasile pur trasmettendo la forza di questo popolo che non perde mai il sorriso e l’allegria.

Continua a leggere

Argomenti: Televisione