L’appello di Papa Francesco sulla Siria: rischio catastrofe umanitaria.
L’appello di Papa Francesco sulla Siria: rischio catastrofe umanitaria.

Condividi:

Papa Francesco è preoccupato per quanto sta accadendo in Siria. Il suo appello dopo la preghiera dell’Angelus di domenica 2 agosto. Il Santo Padre ha fatto riferimento alle “notizie inquietanti” che provengono da quell’area geografica paventando il rischio di “una possibile catastrofe umanitaria”. Pertanto l’invito è a tutti gli attori coinvolti di non lesinare alcuno sforzo soprattutto per salvaguardare la vita di persone innocenti.

«Fa dolore, spirano ancora venti di guerra e giungono notizie inquietanti sui rischi di una possibile catastrofe umanitaria nell’amata Siria, nella Provincia di Idlib. Rinnovo il mio accorato appello alla Comunità internazionale e a tutti gli attori coinvolti ad avvalersi degli strumenti della diplomazia, del dialogo e dei negoziati, nel rispetto del Diritto umanitario internazionale e per salvaguardare le vite dei civili»

L’esercito di Damasco è pronto all’offensiva sulla provincia di Idlib,dopo che da settimane è ammassato ai suoi confini. Il presidente siriano Bashar Assad ne rivuole il controllo, dopo che è rimasta l’ultima zona in mano ai ribelli. A controllarla è in gran parte l’alleanza jihadista Hayat Tahrir al-Sham, costituita dall’ex Fronte al-Nusra legato ad al-Qaeda. Nella zona sono stati trasferiti i ribelli evacuati da tutte le altre zone ‘riconquistate’, con le loro famiglie, e da varie parti arrivano gli allarmi per il timore di “una catastrofe umanitaria”.

Usa, Francia e Regno Unito hanno minacciato di rispondere, in caso di uso di armi chimiche su Idlib da parte dell regime.

Sembra difficile che Damasco e Mosca possano fare marcia indietro. Mercoledì il segretario generale delle Nazioni unite, Antonio Guterres, si è detto “profondamente preoccupato per i crescenti rischi di una catastrofe umanitaria”. Oggi identico allarme è da papa Francesco, nell’Angelus: “Spirano ancora venti di guerra e giungono notizie inquietanti sui rischi di una possibile catastrofe umanitaria in Siria”. Ha aggiunto: “Rinnovo il mio accorato appello alla comunità internazionale e a tutti gli attori coinvolti ad avvalersi degli strumenti della diplomazia, del dialogo e dei negoziati, nel rispetto del diritto umanitario internazionale e per salvaguardare le vite dei civili”.


Continua a leggere

Argomenti: Santa Sede
Tag: Papa Francesco Siria
Fonte: Avvenire