Sovvenire. Mons. Russo: l’8xmille è scuola di buon uso delle risorse
Sovvenire. Mons. Russo: l’8xmille è scuola di buon uso delle risorse

Condividi:

Il Sovvenire come il talento evangelico, «per una Chiesa che restituisca in abbondanza al Padre quanto ha ricevuto, dopo averlo moltiplicato con il duro lavoro del servizio, condiviso tra i fratelli per lo sviluppo civile, morale e spirituale del nostro Paese». È l’indicazione del segretario generale della Cei il vescovo Stefano Russo, che ha aperto il convegno nazionale degli incaricati diocesani per il Sovvenire, ieri a Palermo.
La tre giorni di lavori farà il punto sul tema “L’8xmille per lo sviluppo”. «L’8xmille non è solo denaro affidatoci dai cittadini attraverso l’Irpef, ma è scuola di cittadinanza e buon uso delle risorse, segno di una Chiesa che costruisce relazioni, anche spirituali. Possiamo mostrare che l’uso dei beni in un’ottica cristiana crea sviluppo, apre prospettive sostenibili che ridanno dignità, creano giustizia. La sfida è la costruzione di un Paese non solo efficiente ma umano».

Continua a leggere

Argomenti: Cei
Tag: #8xmille #Sovvenire Stefano Russo
Fonte: Avvenire