Noi dello zoo di Berlino che aiutiamo le persone a sopravvivere
Noi dello zoo di Berlino che aiutiamo le persone a sopravvivere

Condividi:

La stazione dello zoo di Berlino è una città nella città, diventata famosa in tutto il mondo grazie a Kai Hermann e Horst Rieck, giornalisti della rivista “Stern” che nel 1978 firmarono il libro autobiografico di Christiane Vera Felscherinow. Pagine in cui viene descritta una periferia nel cuore della città tedesca, divenuta fin dagli anni Settanta punto di ritrovo per lo spaccio di droga e la prostituzione di strada.
Dieci i binari della stazione, quattro dei quali dedicati alla metropolitana, lungo i quali ogni giorno si incrociano le strade di migliaia di persone. E ai margini di queste strade vive una popolazione di persone “invisibili”. Difficile dire con precisione quanti sono. Non hanno un tetto, ma sanno che possono contare su una “casa”, la Bahnhofmission am Berliner Zoo.
“La stazione dello zoo di Berlino venne aperta nel 1882 come semplice stazione ferroviaria – spiega il direttore della Bahnhofmission, Willi Nadolny –. Sei anni più tardi, nel 1894, per venire incontro ai bisogni delle persone che fin da allora vivevano attorno alla stazione, la Chiesa evangelica ha fondato la Bahnhofmission. Proprio nei giorni scorsi abbiamo festeggiato il 125° anniversario”. Oggi a Berlino le Bahnhofmissionen sono tre e in tutta la Germania se ne contano 104.

Continua a leggere

Argomenti: Solidarietà
Tag: Berlino senza dimora solidarietà
Fonte: SIR