I 100 anni di padre Vincenzo Tirabovi e il segreto della sua longevità
I 100 anni di padre Vincenzo Tirabovi e il segreto della sua longevità

Condividi:

Nello stesso anno in cui il Giappone adottava il calendario gregoriano e negli Stati Uniti d’America iniziava l’era del proibizionismo, in Italia don Luigi Sturzo fondava il Partito Popolare Italiano e nascevano personalità come il politico Giulio Andreotti, il calciatore Valentino Mazzola, la cantante Nilla Pizzi, il ciclista Fausto Coppi e lo scrittore Primo Levi, proprio ad Eboli, nel paese che ispirò il titolo del romanzo autobiografico di quest’ultimo, il 5 novembre 1919 nasceva anche Vincenzo Tirabovi che la scorsa settimana ha festeggiato i suoi primi 100 anni, divenendo uno dei sacerdoti più anziani al mondo.

Ordinato sacerdote il 24 febbraio 1945, padre Tirabovi celebra messa nella chiesa di Santa Maria dell’Idra di Lecce e aveva scritto già nel nome quale sarebbe stata la sua vocazione, che lo ha portato già da giovanissimo ad incontrare la comunità nata su ispirazione di san Vincenzo de’ Paoli. Precisamente a Teramo, dove quando aveva appena 2 anni si era trasferito con la mamma e 4 tra fratelli e sorelle, per seguire il padre che era arruolato nella Guardia di Finanza. “Io sono cresciuto a Teramo. Come Gesù è nato a Betlemme ma è chiamato il nazareno perché ha vissuto a Nazareth, così io mi considero teramano perché li sono stato dai 2 ai 12 anni”.

Continua a leggere

Argomenti: Storie
Tag: sacerdote storie vocazione
Fonte: SIR