Droga in Europa, giro d’affari da 30 miliardi. Mercato fiorente che alimenta le mafie e minaccia l’intera società
Droga in Europa, giro d’affari da 30 miliardi. Mercato fiorente che alimenta le mafie e minaccia l’intera società

Condividi:

La droga, un “male assoluto”. Perché fa danni alla salute, ammorba la società, inquina l’economia legale, minaccia le istituzioni pubbliche, arricchisce la criminalità organizzata, fomenta violenza e tratta di esseri umani. La Relazione 2019 sulla diffusione di sostanze illecite in Europa, curata da Emcdda (Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze) e da Europol e diffusa martedì 26 novembre, riporta cifre inquietanti del “mercato” delle droghe, analizzandone il costante sviluppo.

“Gli europei spendono almeno 30 miliardi di euro l’anno per il consumo di stupefacenti”, afferma la Relazione. “Il mercato della droga è un importante fonte di proventi per le organizzazioni criminali nell’Ue – spiegano gli esperti –. Circa due quinti (39%) della spesa totale sono rappresentati dalla cannabis, il 31% dalla cocaina, il 25% dall’eroina e il 5% da anfetamine e Mdma” (ecstasy). La Relazione è frutto di un lavoro congiunto delle due agenzie dell’Ue. Analizza anche le tendenze lungo la “filiera della droga”, esaminando le fasi di produzione, traffico, distribuzione e vendita. Descrive le “vaste ripercussioni” del mercato delle droghe sulla salute pubblica e la sicurezza e illustra possibili risposte “per efficaci politiche di controllo degli stupefacenti”.

Continua a leggere

Argomenti: Dipendenze
Tag: dipendenze droga Europa mafie
Fonte: SIR