Papa Francesco e Welby in Sud Sudan per portare “un arcobaleno di speranza”
Papa Francesco e Welby in Sud Sudan per portare “un arcobaleno di speranza”

Condividi:

“Il Sud Sudan è uno dei posti del mondo dove è in corso da anni un conflitto civile, dove la vita è minacciata, dove persone innocenti stanno morendo a causa di una cattiva gestione del potere, a causa della fame, delle carestie. La Chiesa ha il mandato di portare nella storia il Regno di Dio. E il Regno di Dio è un regno di giustizia, di pace, di riconciliazione, di uguaglianza”. Questo il “motivo” profondo che spinge Papa Francesco e l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby a volersi recare nel paese africano. Desiderio più volte espresso ma ufficialmente formalizzato al termine di un incontro che si è svolto in Vaticano il 13 novembre scorso. Era presente anche l’arcivescovo Ian Ernest, arcivescovo direttore del Centro Anglicano di Roma e rappresentante della Comunione Anglicana presso la Santa Sede, ed è lui a delineare per il Sir i presupposti e le speranza di questa visita.

Il Sud Sudan è un paese in ginocchio, dove 4 persone su 10 sono malnutrite e la metà non ha accesso all’acqua potabile. È lo Stato più giovane al mondo, con oltre 60 gruppi etnici e fra i più frammentati dell’Africa centrale. Dal 2013 è in corso una guerra che ha coinvolto pesantemente la popolazione civile, è animata dalle milizie di etnia dinka, fedeli a Salva Kiir, e quelle di etnia nuer, guidate da Machar.

Continua a leggere

Argomenti: Mappamondo
Tag: Africa Justin Welby Papa Francesco Sud Sudan
Fonte: SIR