«Basta con la segregazione». L’ultima protesta dei disabili
«Basta con la segregazione». L’ultima protesta dei disabili

Condividi:

«Vogliamo che le persone con disabilità siano cittadini di un Paese inclusivo ». Termina con queste parole, la lettera aperta che la Fish, la Federazione italiana per il superamento dell’handicap, ha scritto al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in vista dell’avvio in Parlamento della discussione sulla Legge di bilancio. Dentro ci sono le richieste tese a “Bandire la segregazione e dare concretezza all’inclusione sociale”, come chiede, già nel titolo, il dossier recapitato a Palazzo Chigi. «Per garantire l’inclusione – ricorda il presidente Vincenzo Falabella – è necessario passare da politiche di intervento settoriali e politiche sinergiche, prevedendo anche finanziamenti adeguati. Oggi, invece, siano di fronte a fondi largamente insufficienti, per tutti i settori. Un problema legato anche a un dato culturale: è necessario cominciare a considerare questi interventi non alla voce “costi” ma “investimenti”. Sarebbe un primo passo importante nella giusta direzione».

Continua a leggere

Argomenti: Politica/Interni
Tag: disabili Fish Giuseppe Conte inclusione
Fonte: Avvenire