L’Europa dell’est dopo il Muro di Berlino: punti fermi e interrogativi
L’Europa dell’est dopo il Muro di Berlino: punti fermi e interrogativi

Condividi:

In ogni Paese europeo sono state avviate, o appaiono imminenti, iniziative per celebrare il trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino: la data simbolo è il 9 novembre. In effetti la storia racconta che quel giorno ha rappresentato una tappa del più ampio e generale processo di implosione del sistema sovietico e del Patto di Varsavia che teneva legati all’Urss i “Paesi satelliti” dell’Europa centro-orientale. La posta in gioco era la fine dei regimi comunisti che avevano caratterizzato dal secondo dopoguerra e fino a quel momento, la parte orientale del vecchio continente; inoltre tale processo avrebbe posto fine alla “guerra fredda”, cioè a quel prolungato “conflitto sotto traccia” tra il blocco sovietico e l’alleanza atlantica basato sulla deterrenza nucleare.

Continua a leggere

Argomenti: Mappamondo
Tag: Berlino Europa Germania
Fonte: SIR