Giovannino, neonato malato e rifiutato. Il Cottolengo: saremo noi la tua casa
Giovannino, neonato malato e rifiutato. Il Cottolengo: saremo noi la tua casa

Condividi:

Desiderato al punto d’averlo concepito con l’aiuto di qualcun altro, attraverso la pratica della fecondazione eterologa. E poi – visto che è nato con una malattia rarissima, “imperfetto” agli occhi di chi lo aveva chiamato in vita – abbandonato. La storia di Giovannino, il bebè che attualmente vive all’Ospedale Sant’Anna di Torino, accudito e amato da medici e infermieri come in una casa vera, sta commuovendo l’Italia. La Piccola Casa della Divina Provvidenza si è dichiarata disponibile ad accoglierlo, ma in queste ore è scattata una gara di solidarietà con diverse famiglie che si sono fatte avanti da ogni parte d’Italia per poter adottare il bambino.

Continua a leggere

Argomenti: Salute
Tag: bambini Cottolengo medici Torino
Fonte: Avvenire