Torino. Tutti per Giovannino e tante domande aperte
Torino. Tutti per Giovannino e tante domande aperte

Condividi:

La solidarietà, che cresce a ogni ora che passa. Il dibattito e le polemiche tra chi crede che ogni vita sia degna d’essere accolta, e vissuta sempre, e chi invece no. E poi i dubbi, le domande. Continua a far parlare di sé Giovannino, il bimbo che ormai da 4 mesi vive nella Terapia intensiva neonatale dell’ospedale Sant’Anna di Torino. Dove i suoi genitori l’hanno abbandonato, alla nascita, per via della rarissima malattia di cui soffre: l’ittiosi Arlecchino. Della patologia che l’ha colpito abbiamo in poche ora imparato quasi tutto: una male ancora incurabile, che tocca a un nuovo nato su un milione, «forse 10 persone in tutta Italia» spiega Ilaria Ciancaleoni Bartoli, direttore dell’Osservatorio malattie rare.

Continua a leggere

Argomenti: Salute
Tag: malattie rare Torino vita
Fonte: Avvenire