Bari 2020. «Malta, porto sicuro per chiunque è fragile»
Bari 2020. «Malta, porto sicuro per chiunque è fragile»

Condividi:

Il dramma dei profughi e dei migranti deve essere affrontato con apertura evangelica unita a «realismo» ed «equilibrio» politico che implica anche il sostegno dell’Europa. Parola di monsignor Charles J. Scicluna, arcivescovo di Malta e presidente della piccola Conferenza episcopale locale, che ricorda come in questo senso si sia espresso anche papa Francesco. Scicluna è più famoso per essere stato per dieci anni – a partire dal 2002 – il “pubblico ministero” della Congregazione per la dottrina della fede che con inflessibilità ha applicato le norme introdotte nel 2001 per reprimere il triste fenomeno degli abusi perpetrati dal clero nei confronti dei minori. Avvenire lo ha interpellato in vista dell’Incontro di riflessione e spiritualità “Mediterraneo, frontiera di pace”, il grande appuntamento voluto dalla Conferenza episcopale italiana che si terrà a Bari dal 19 al 23 febbraio 2020 e che sarà concluso da papa Bergoglio. Nel 2012 infatti Benedetto XVI lo ha nominato ausiliare di Malta e nel 2015 Francesco lo ha promosso arcivescovo della stessa sede metropolitana. Dal novembre 2018 è anche segretario aggiunto della Congregazione per la dottrina della fede.

Continua a leggere

Argomenti: Cei
Tag: Cei Charles Scicluna Incontro di Bari Malta
Fonte: Avvenire