Santa Messa dalla Chiesa S. Maria della Neve in Latiano (Brindisi) per la regia di Gianni Epifani e il commento di Elena Bolasco
Santa Messa dalla Chiesa S. Maria della Neve in Latiano (Brindisi) per la regia di Gianni Epifani e il commento di Elena Bolasco

Condividi:

Con la poesia dei colori dei primi fiori baciati dal sole di una primavera appena sbocciata vi augurano buona domenica Elena BOLASCO che vi parla e Gianni EPIFANI, regista della trasmissione della Santa Messa, oggi in diretta dalla chiesa di Santa Maria della Neve in Latiano.

Siamo nel cuore della provincia di Brindisi, l’antica terra dei messapi, punteggiata da distese di ulivi e dalle tonalità di verde dei suoi alberi secolari che insieme alle tipiche costruzioni in pietra, i trulli, raccontano, a tutto il mondo la Puglia e la sua bellezza agreste.

A ricordare la vocazione agricola del territorio è il Polo Museale cittadino con la sezione di  Arti e Tradizioni e la ricca collezione di oggetti della vita contadina.

Passeggiando per le tipiche abitazioni salentine, tra gli edifici del centro storico, si giunge al Palazzo Imperiali, in origine un castello con fossato, divenuto dal 1600 la residenza dell’omonima famiglia gentilizia, che conferì alla struttura l’attuale aspetto. Sulla facciata sono iscritti alcuni motti in latino, mentre un grande stemma sovrasta il portone d’ingresso. Ad aprire le porte dell’interno il Salone di rappresentanza con i meravigliosi decori dell’artista latianese Agesilao Flora.

Pregevole esempio di barocco napoletano è l’annessa Chiesa dell’Immacolata, anticamente cappella dell’Addolorata, usata dai marchesi Imperiali per le funzioni private.

Altro edificio di rilievo storico è la Torre del Solise. La costruzione, a pianta quadrata, presenta uno stile architettonico incerto, per via delle trasformazioni del tempo, ma ritrova l’identità salentina nelle cornici delle finestre e nell’arco bugnato sulla porta d’accesso finemente lavorati in pietra locale.

Sul lato opposto è ubicata la casa natale di Bartolo Longo fondatore e benefattore del Santuario della Beata Vergine del Rosario  di Pompei. Al Beato Bartolo, i suoi concittadini latianesi hanno dedicato anche una Piazza dove si affacciano due importanti chiese: Sant’Antonio, con la sua facciata lineare e sobria e la Chiesa del Santissimo Crocifisso, di chiaro stile barocco,  che custodisce le reliquie della Croce e della Corona di spine di Gesù

Ma il centro della fede e della religiosità di Latiano è la Chiesa matrice di Santa Maria della Neve, che oggi accoglie la  celebrazione. È decorata con cornici a motivi geometrici e floreali, che disegnano diversi riquadri. Sui due laterali, sono presenti altrettante nicchie che ospitano le statue in pietra dei Santi Pietro e Paolo. Semplice il rosone che arricchisce la parte alta della facciata.

Continua a leggere

Argomenti: Televisione
Tag: Messa Santa Messa
Fonte: Santa Messa