Papa in Marocco. “Unità e Riforma”: “Francesco ci aiuti ad allentare le tensioni tra le due sponde del Mediterraneo”
Papa in Marocco. “Unità e Riforma”: “Francesco ci aiuti ad allentare le tensioni tra le due sponde del Mediterraneo”

Condividi:

(Maria Chiara Biagioni) Un messaggio all’Europa perché le tensioni tra le due sponde del Mediterraneo si plachino e i popoli, che abitano in queste terre, possano imparare a conoscersi, rispettarsi e convivere insieme. È questa l’attesa con la quale i musulmani in Marocco guardano alla visita di Papa Francesco a Rabat la prossima settimana. Siamo nel palazzo dove ha sede il Movimento “Unità e Riforma” (Mur). È una delle più diffuse associazioni islamiche del Paese. Conta 20mila membri iscritti e una massa difficilmente quantificabile di simpatizzanti in tutto il Paese. Il Movimento nasce nella metà degli anni Novanta e accompagna – lavorando alla base – il difficile percorso che il Paese in questi anni sta compiendo per combattere le derive dell’estremismo religioso e diffondere un Islam moderato e tollerante, o come qui preferiscono chiamare, “l’Islam del giusto mezzo”. Abderrahim Cheikhi è il presidente del Movimento. “Diamo anche noi il benvenuto in Marocco a Papa Francesco”, dice subito.

Continua a leggere

Argomenti: Santa Sede
Tag: Dialogo interreligioso Marocco Mediterraneo musulmani
Fonte: SIR