Don Vincenzo Sorce, prete sempre accanto agli ultimi
Don Vincenzo Sorce, prete sempre accanto agli ultimi

Condividi:

E’ morto don Vincenzo Sorce, fondatore e presidente dell’associazione Casa Famiglia Rosetta. Il sacerdote 74enne era molto noto per il suo impegno a favore delle persone con problemi di tossicodipendenze e di disabilità che accoglieva nel centro fondato negli anni ’80 a Caltanissetta. Don Massimo Naro, suo amico e membro del consiglio di amministrazione della casa famiglia Rosetta, lo ricorda al microfono di Rita Salerno

Sacerdote dal 29 giugno 1970 ha svolto diversi incarichi, quali coadiutore nella Parrocchia Santa Barbara di Caltanissetta dal 1974 al 1977. Direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano dal 1975 al 1978; Docente di Catechetica presso l’Istituto Teologico Pastorale “Mons. G. Guttadauro” e presso la facoltà Teologica di Sicilia. Era canonico mansionario della Cattedrale.Fondatore dell’associazione Casa Famiglia “Rosetta”, per l’assistenza e la riabilitazione delle persone in difficoltà (disabili, malati di aids, minori, alcolisti, giocatori d’azzardo, ragazze madri con problemi di dipendenza). In questo settore ha profuso maggiormente il suo impegno, fondando case anche in Tanzania e in Brasile, studiando le varie disabilità, coinvolgendo professionisti di ogni branca della medicina, impegnando nello studio e nella ricerca sociologi, psicologi, psichiatri e giuristi.

È stato il fondatore di diverse realtà associative: “Terra Promessa”, per i tossicodipendenti, con centri di prevenzione e comunità terapeutiche; Fondazione “Alessia” – Istituto Euromediterraneo per la Formazione, Ricerca, Terapia e lo sviluppo delle politiche sociali di Caltanissetta, specializzato nella formazione degli operatori contro la droga in collaborazione con le università di S. Diego e S. Francisco (Californi), l’Università di S. Pietroburgo (Russia), San Bonaventura e Luis Amigo (Medellin, Colombia), nonché sede della Scuola di specializzazione in somatopsicoterapia riconosciuta dal ministero per l’Università e la Ricerca Scientifica Tecnologica.

Ha fondato, inoltre, la Comunità di Vita Apostolica “Santa Maria dei Poveri”, approvata definitivamente come Associazione Pubblica di Fedeli e di Diritto Diocesano in data 22 febbraio 2007, con sedi a Caltanissetta, Porto Velho (Brasile), Marsala (Diocesi di Mazara del Vallo), Partinico (Diocesi di Monreale), Pietraperzia (Diocesi di Piazza Armerina).

Continua a leggere

Argomenti: Chiesa in Italia
Tag: Casa Rosetta Massimo Naro Vincenzo Sorce
Fonte: Radio InBlu