La corsa all’oro dei cinesi in Centrafrica e l’arresto di padre Gazzera che denuncia lo sfruttamento del territorio
La corsa all’oro dei cinesi in Centrafrica e l’arresto di padre Gazzera che denuncia lo sfruttamento del territorio

Condividi:

Nella puntata di atlante del 12 maggio 2019 lo sfruttamento minerario e la devastazione del territorio attuato da compagnie cinesi nella Repubblica Centrafricana. Per aver denunciato il fenomeno, anche ai nostri microfoni nei mesi scorsi, e fotografato lo scempio in atto padre Aurelio Gazzera, missionario carmelitano a Bouzum, nei giorni scorsi è stato arrestato e poi rilasciato, dopo però che gli agenti gli avevano sequestrato le foto realizzate. La vicenda è stata anche al centro di un incontro del missionario col primo ministro centrafricano cui hanno partecipato anche il Cardinale Nzapalainga, arcivescovo di Bangui, e Mons. Gucwa, vescovo di Bouar. Con padre Gazzera e con Vincenzo Giardina, giornalista dell’Agenzia Dire, cerchiamo di capire quali sono gli interessi cinesi in Centrafrica, che cosa li muove e quali conseguenze paga la popolazione locale.

Continua a leggere

Argomenti: Mappamondo
Tag: padre Gazzera
Fonte: Radio InBlu