Mons. Stefano Russo (Cei), “Caritas si spende per italiani e migranti”
Mons. Stefano Russo (Cei), “Caritas si spende per italiani e migranti”

Condividi:

La Caritas è fatta da italiani e italiane volontari che si spendono instancabilmente ogni giorno e lavorano per i migranti ma anche per tanti italiani che si trovano in una condizione d’indigenza”. Lo ha detto il segretario generale della Cei, mons. Stefano Russo, ai microfoni del Tg2000, il telegiornale di Tv2000 a margine del protocollo d’intesa firmato al Viminale questo pomeriggio per la realizzazione del progetto “Apertura dei corridoi umanitari”, sottoscritto tra i ministeri dell’Interno e degli Esteri, la Comunità di Sant’Egidio e la Conferenza episcopale italiana commentando il tweet dei giorni scorsi del vicepremier Matteo Salvini sulla mancata partecipazione della Caritas ai bandi di alcune Prefetture.
“Questo accordo – ha spiegato mons. Russo – è la continuazione di un percorso importante. Non è uno spot ma un percorso. I corridoi umanitari che oggi sono giunti a una nuova firma traggono spunto anche da un’esperienza passata e cercano di essere più corrispondenti a un’azione che va a vantaggio di persone che si trovano in una condizione di grande disagio. Il fatto che più soggetti abbiano partecipato a questi corridoi umanitari è il segno di un’Italia bella che si dà da fare per andare incontro a persone e famiglie che si trovano in difficoltà”.


Continua a leggere

Argomenti: Migranti
Tag: corridoi umanitari
Fonte: TV2000