Turismo religioso: il santuario di Meritxell e la Ruta Mariana
Turismo religioso: il santuario di Meritxell e la Ruta Mariana

Condividi:

La mèta: cinque santuari, in tre diversi Paesi. La modalità del cammino: un unico itinerario o più tappe. È la Ruta Mariana, che offre ai visitatori di tutto il mondo la possibilità di compiere un pellegrinaggio intriso di spiritualità mariana lungo un quadrilatero alternativo al più celebre Cammino di Santiago. El Pilar a Saragozza, Torreciudad a Huesca, Montserrat a Barcellona e Lourdes: a queste quattro tappe si è aggiunto nel 2014 il Santuario di Meritxell, a cui Papa Francesco ha conferito il titolo e la dignità di basilica minore. Incastonato nei Pirenei tra la Francia e la Spagna, come l’intero Paese, è la méta religiosa per eccellenza di Andorra, un principato di 468 chilometri quadrati e 76mila abitanti, visitato ogni anni da 13 milioni di persone e retto da due capi di Stato (co-principi): il vescovo di Urguell, Joan Enric Vives i Sicilia, e il presidente della Francia, Emmanuel Macron. Il santuario mariano può essere l’occasione, per i pellegrini e non solo, di visitare anche le 44 chiese romaniche sparse nelle sette province, molte delle quali ancora adibite al culto, e di godere dei paesaggi di alta montagna e lacustri, paradiso delle famiglie in estate e dello sci in inverno e teatro di sport, come il ciclismo amatoriale ma anche quello internazionale della Vuelta di Spagna – di cui ormai è quasi un passaggio obbligato – o del Tour de France, che farà tappa qui nel 2021 dopo cinque anni. Senza contare le terme di Caldea, tra le più grandi d’Europa, e le attrattive della capitale, Andorra La Vella, o dell’antica città di Ordino, a 1.300 metri di altezza.

Continua a leggere

Argomenti: Cultura
Tag: Andorra Pellegrinaggio spiritualità
Fonte: SIR