La bontà è disarmante. Con Eva Crosetta al Sermig di Torino
La bontà è disarmante. Con Eva Crosetta al Sermig di Torino

Condividi:

A Torino, nello storico Arsenale, non si costruiscono più armi, ma la pace. Dall’ex Arsenale militare, Sulla via di Damasco (il programma di Vito Sidoti), domenica 14 Luglio, racconta il Sermig, un’esperienza comunitaria di pace e di accoglienza iniziata nel 1964 dall’intuizione di Ernesto Olivero. Al microfono di Eva Crosetta numerose testimonianze di chi vive 24 ore su 24 la solidarietà, sempre pronto ad ascoltare, a consolare, a dare una carezza, ispirato da un unico ideale: la pace. Tra queste, la storia di amore e di speranza di Massimiliano, ex punk, e Susanna, che, colpiti dalle conseguenze di un grave incidente, sono scampati alla disperazione grazie a questo luogo che accoglie tutti con “bontà disarmante”E poi, la scuola di italiano, il laboratorio del suono, l’ambulatorio medico (ortopedico, pediatrico, odontoiatrico), tutte esperienze di volontariato, spiritualità e servizio; tutte “armi” per combattere povertà e solitudine.
Rinaldo Canalis Rosanna Tabasso, due di quei giovani che seguirono il sogno del fondatore, raccontano i primi passi di questa straordinaria missione di pace nella periferia della città. In chiusura, dalla Cappella della Croce dei dolori, Ernesto Olivero traccia un bilancio dei fatti del Sermig ricordandone il ruolo nel mondo,  l’ispirazione e le nuove sfide.

Continua a leggere

Argomenti: Televisione
Tag: Eva Crosetta pace Sermig Sulla Via di Damasco Torino
Fonte: Sulla Via di Damasco