Rifiuti speciali. Don Patriciello: “i dati tengono conto del lavoro nero?”
Rifiuti speciali. Don Patriciello: “i dati tengono conto del lavoro nero?”

Condividi:

“In Campania stiamo rientrando in piena emergenza per quanto riguarda i rifiuti urbani”: la denuncia è di don Maurizio Patriciello, parroco di Caivano (diocesi di Aversa), impegnato in prima linea da anni sulla questione ambientale in Terra dei fuochi, tra le province di Napoli e Caserta, in occasione della presentazione, a Roma, giovedì 18 luglio, del XVIII Rapporto “Rifiuti speciali 2019”, report annuale dell’Ispra/Snpa. Intanto, mercoledì 17 luglio è partita la campagna di sensibilizzazione sulle buone pratiche ambientali, con particolare riferimento alla Terra dei fuochi, realizzata dal ministero dell’Ambiente in collaborazione con Casa Surace, la casa di produzione campana che ha totalizzato più di 400 milioni di visualizzazioni su Facebook e YouTube. L’iniziativa fa parte di quanto previsto nel protocollo d’intesa per un piano d’azione urgente per la Terra dei fuochi firmato nel novembre 2018 a Caserta dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dal ministro dell’Ambente Sergio Costa, dai rappresentanti di altri sei ministeri (Interni, Sviluppo economico, Difesa, Salute, Giustizia e Sud) e la Regione Campania. Con il video “Per una volta”, che sarà sui canali social di casa Surace, e con sei “Instagram stories”, si vuole sensibilizzare i cittadini, in particolare quelli campani, sull’importanza di adottare comportamenti corretti, rispettosi del territorio in cui vivono, all’insegna della legalità e della tutela dell’ambiente e della salute. Sempre il 18 luglio i parroci della Forania di Giugliano (nella diocesi di Aversa) hanno manifestato la loro preoccupazione per l’ipotesi di riaprire il sito di stoccaggio provvisorio di Cava Giuliani, nel territorio di Giugliano, in conseguenza della prossima fermata per manutenzione per 35 giorni del termovalorizzatore di Acerra.

Continua a leggere

Argomenti: Società
Tag: Ambiente legalità Maurizio Patriciello rifiuti terra dei fuochi
Fonte: SIR