Saturdays for future. L’«arma» dell’informazione per il consumo responsabile
Saturdays for future. L’«arma» dell’informazione per il consumo responsabile
di Francesco Gesualdi

Condividi:

La proposta dei Saturdays for Future, i Sabati per il Futuro, è una richiesta forte di passare dall’indifferenza all’I care, dalla passività alla cittadinanza attiva, dalla fatalità all’assunzione di responsabilità. È la sveglia per ricordarci che i sistemi non stanno in piedi da soli, ma col contributo di ciascuno di noi; e se da una parte ciò ci carica di responsabilità, dall’altra ci fa capire il valore politico della coerenza. Ci fa capire che la politica non si fa solo nella cabina elettorale o nelle manifestazioni di piazza. La politica si fa in ogni momento della vita: al supermercato, in banca, sul posto di lavoro, all’edicola, in cucina, nel tempo libero, quando ci si sposa… Scegliendo cosa leggere, come, cosa e quanto consumare, da chi comprare, come viaggiare, a chi affidare i nostri risparmi, rafforziamo un modello economico sostenibile o di saccheggio, diamo forza a imprese responsabili o vampiresche, contribuiamo a costruire la democrazia o a demolirla, sosteniamo un’economia solidale e dei diritti o un’economia animalesca di sopraffazione reciproca. In effetti, la società è il risultato di regole e di comportamenti e se tutti ci comportassimo in maniera consapevole, responsabile, equa, solidale, sobria, non solo daremmo un altro volto al nostro mondo, ma obbligheremmo il sistema a cambiare anche le sue regole perché nessun potere sbagliato riesce a sopravvivere di fronte a una massa pensante di persone che fanno trionfare la coerenza sopra la codardia, il quieto vivere, le piccole avidità del momento.

Ha senso che la proposta dei Saturdays for Future parta dall’Italia, grazie all’iniziativa assunta da Leonardo Becchetti ed Enrico Giovannini, lanciata da ‘Avvenire’ e accolta e rilanciata con interesse dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, perché la nostra terra ha un’antica tradizione di cultura della responsabilità.

Continua a leggere

Argomenti: Ambiente
Tag: Ambiente Saturdays for future stili di vita sviluppo sostenibile
Fonte: Avvenire