76ª Mostra di Venezia. Mons. Dario E. Viganò: “Il cinema di domani? Tempo di creatività e non di paure”
76ª Mostra di Venezia. Mons. Dario E. Viganò: “Il cinema di domani? Tempo di creatività e non di paure”

Condividi:

Sagace è il modo in cui Woody Allen definisce il settore cinematografico: “Lo show business è anche business. Altrimenti si chiamerebbe show show”. Con queste parole si apre il nuovo libro di mons. Dario Edoardo Viganò, “Manuale del FilmMaker. Scrivere, produrre, distribuire” (Morcelliana 2019). Mons. Viganò è Assessore presso il Dicastero della Comunicazione della Santa Sede nonché decano universitario nell’ambito degli studi di cinema e di comunicazione, con una grande esperienza anche nel settore dell’industria dell’audiovisivo. Ha seguito la produzione di oltre 50 documentari con il Centro Televisivo Vaticano, è tra gli ideatori con il regista Wim Wenders del film “Papa Francesco. Un uomo di parola” e ha ricoperto incarichi presso le commissioni cinema del MiBAC, il Centro sperimentale di cinematografia e per oltre 10 anni ha guidato la Fondazione Ente dello spettacolo. Nella cornice della 76Mostra del Cinema della Biennale di Venezia (28 agosto – 7 settembre), il Sir ha intervistato mons. Viganò per capire meglio l’evoluzione del settore.

Continua a leggere

Argomenti: Cinema
Tag: 76ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia cultura Economia film
Fonte: SIR