Papa Francesco. “Non ho paura di uno scisma”
Papa Francesco. “Non ho paura di uno scisma”

Condividi:

Papa Francesco non ha paura di uno scisma nella Chiesa cattolica. Prega intensamente perché non avvenga, ma dice ai giornalisti di non temerlo. Quando gli inviati americani gli pongono la domanda, la consueta conferenza stampa a bordo dell’aereo di ritorno da un viaggio volge ormai al termine. Fino a quel momento il Papa ha parlato della visita pastorale che l’ha portato in Mozambico, Madagascar e Mauritius. Ha citato la globalizzazione ideologica che cancella le differenze e quindi va respinta; di deforestazione e perdita della biodiversità, causate spesso dalla corruzione di chi governa; ha messo in guardia contro il proselitismo (“l’evangelizzazione è innanzitutto testimonianza di vita”), ha lodato la capacità di vivere insieme tra persone di diverse religioni (come accade a Mauritius), ha invitato ad avere fiducia nei giovani e ha anche lanciato un monito ai popoli che perdono la gioia. Un segnale molto pericoloso, ha detto (e la notazione, unita a quella sul calo demografico dell'”Europa nonna”, vale anche per l’Italia). Ma non si scompone, papa Bergoglio, neanche di fronte alla delicata domanda degli americani.

In tutto oltre un’ora di conferenza stampa e una decina di domande, con un piccolo intervallo, quando i collaboratori lo avvisano che è in arrivo una turbolenza. Il Papa si siede tranquillamente insieme ai giornalisti e aspetta: “Così non dite che è una scusa per non continuare”, scherza. Qualche minuto dopo, passata la turbolenza, si riprende. Ecco un’ampia sintesi delle sue risposte.

Continua a leggere

Argomenti: Santa Sede
Tag: figli Madagascar Mauritius Mozambico Papa Francesco viaggio apostolico
Fonte: Avvenire