Contro la violenza, il coraggio delle donne
Contro la violenza, il coraggio delle donne

Condividi:

Juana e Valentina condividono la medesima appartenenza latinoamericana. Per il resto, le loro vite non potrebbero essere più diverse. Juana non si è mai mossa da Juli, minuscolo villaggio sulle rive peruviane del lago Titicaca. Là si è sposata due volte e per due volte è stata lasciata, ha sopportato le botte e le sevizie di uomini violenti, ha partorito i suoi sei figli e ne ha visto morire una, poco dopo la nascita. Il suo corpo riposa nello sterrato cosparso di erbacce di fronte alla baracca, fra i rifiuti dove circolano due grossi maiali neri. Valentina, messicana di nascita, è una vaticanista affermata. Vive e lavora a Roma come corrispondente di Televisa e ha girato il mondo, accompagnando centocinquanta volte Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e ora Francesco nei loro pellegrinaggi internazionali. Non è mai stata, però, a Juli. L’incontro con Juana è avvenuto grazie a un uomo, Luigi Ginami, sacerdote bergamasco, che percorre in lungo e in largo il Sud del pianeta accendendo piccole luci di speranza con la Fondazione Santina. «Don Gigi mi ha contattato, qualche anno fa, per chiedermi di scrivere il prologo a un libretto su Juana. La sua storia è stata un pugno nello stomaco. L’immagine di lei che seppellisce la sua bimba nel luogo in cui si trovano i maiali, ancora oggi mi fa male», racconta Valentina Alazraki. Quel “pugno” ha aperto un cammino nuovo nella vita della giornalista. «Mi sono ricordata di una conversazione fatta moltissimi anni fa con mia madre, una donna italiana straordinaria, innamorata del Messico e delle messicane. Quella volta, ero agli inizi della mia carriera, mi chiese di non dimenticarmi delle donne del mio Paese. Gli impegni professionali, nel tempo, avevano fatto passare in secondo piano la promessa. Juana l’ha fatta riaffiorare. Ho sentito che avevo un debito con mia madre, grazie alla quale sono diventata ciò che sono. E con le donne che non hanno avuto la mia fortuna». Con Grecia e le altre. Donne di speranza contro la violenza, scritto insieme a Luigi Ginami e appena pubblicato da San Paolo (pagine 204, euro 18,00), Valentina Alazraki ha iniziato a saldarlo. Il libro raccoglie tredici storie di donne, di varie parti del planisfero – dal Messico al Vietnam – che hanno avuto il coraggio di resistere al male, alla morte, alla disperazione. Salvando la propria umanità.

Continua a leggere

Argomenti: Cultura
Tag: donne libri Valentina Alazraki e Luigi Ginami violenza
Fonte: Avvenire