Niger. Il ricordo di p. Pier Luigi Maccalli ad un anno dal rapimento
Niger. Il ricordo di p. Pier Luigi Maccalli ad un anno dal rapimento

Condividi:

È passato un anno da quel 17 settembre, in cui, intorno alle 23, dalla missione di Bomoanga (diocesi di Niamey), in Niger, quasi al confine con il Burkina Faso, un gruppo armato rapisce il parroco, padre Pier Luigi Maccalli, appartenente alla Società delle Missioni Africane (Sma). Il religioso, che tanto si è speso “per il bene di tutti, cristiani e musulmani”, è nato a Madignano (Cr), il 20 maggio 1961. Abbiamo raccolto la testimonianza del superiore generale della Sma, padre Antonio Porcellato, e di padre Vito Girotto, al momento del rapimento parroco della missione di Makalondi, la più vicina a quella di Bomoanga.“La Sma vive questo primo anniversario con trepidazione, con la fiducia che padre Gigi sia vivo e con una incessante preghiera per la sua liberazione. Il suo rapimento è stato occasione di un sussulto in tutta la Società delle Missioni Africane e nelle suore Missionarie di Nostra Signora degli Apostoli, in tutto circa 1500 missionari e missionarie per l’Africa. Un sussulto di preghiera per lui, di coscienza della nostra vocazione missionaria, del dono della nostra vita a Dio per la missione”, sottolinea il superiore generale.

Continua a leggere

Argomenti: Missioni
Tag: Africa Gigi Maccalli Niger rapimento
Fonte: SIR