Casa comune. Francesco chiama a pregare e ad agire
Casa comune. Francesco chiama a pregare e ad agire

Condividi:

È una «Giornata mondiale di preghiera per la cura del creato» particolare quella che si celebra questa domenica. Istituita dal Papa nel 2015, l’iniziativa di quest’anno precede di poche settimane il Sinodo speciale dei vescovi su «Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale» che si terrà in Vaticano dal 6 al 27 ottobre e che vedrà appunto il tema del creato al centro dei lavori.

A sottolineare ancora di più quanto papa Francesco tenga alla «conversione ecologica» della Chiesa, c’è il suo video-messaggio per presentare l’intenzione di preghiera del Pontefice per il mese di settembre, sulla protezione degli oceani, rilanciato dalla gesuitica Rete mondiale di preghiera del Papa diretta da padre Frédéric Fornos. «Preghiamo in questo mese perché i politici, gli scienziati e gli economisti lavorino insieme per la protezione dei mari e degli oceani» dice Bergoglio nel video, «la Creazione è un progetto dell’amore di Dio all’umanità» e oggi gli oceani, che custodiscono «la maggior parte dell’acqua del pianeta e anche la maggior varietà di esseri viventi», sono «minacciati da diverse cause». «La nostra solidarietà con la “casa comune” – insiste il Papa – nasce dalla nostra fede».

Continua a leggere

Argomenti: Ambiente Santa Sede
Tag: Amazzonia Ambiente Creato Papa Francesco preghiera
Fonte: Avvenire