Hanan e i suoi 5 figli: la fuga dalla Siria, il Libano. E infine l’Italia
Hanan e i suoi 5 figli: la fuga dalla Siria, il Libano. E infine l’Italia

Condividi:

Da quasi quattro anni, da quando sono scappati dalla loro terra, la Siria, hanno condotto una vita confinati tra quattro mura a Beirut, eppure dicono: «Noi siamo stati fortunati». Sembrava di vedere un lieve sorriso sulle labbra di Hanan mentre qualcuno aveva appena gettato dell’acqua sulle scale del palazzo, dove i fili elettrici sono tutti a vista e il rischio di folgorazione è altissimo. I corrimano non esistono. I muri esterni sono scrostati. Hanan abitava al quarto piano con suo marito Fadel, in un caseggiato popolare nella periferia Nordest di Beirut. Hanno cinque figli, ancora piccoli, due sono malati di diabete, tre sono sordi da un orecchio e sono tra le famiglie siriane appena arrivate in Italia attraverso i corridoi umanitari promossi da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle chiese evangeliche in Italia e Tavola Valdese.

Continua a leggere

Argomenti: Migranti Storie
Tag: Chiese Evangeliche in Italia Comunità di Sant'Egidio corridoi umanitari migranti profughi Siria Tavola Valdese
Fonte: Avvenire