Saturdays for future. 28 settembre, il primo sabato del consumo responsabile
Saturdays for future. 28 settembre, il primo sabato del consumo responsabile

Condividi:

E’ l’occasione ideale in cui ogni cittadino può utilizzare al massimo l’enorme potere a sua disposizione con acquisti informati, responsabili e soprattutto sostenibili. Domani è in programma in Italia la prima giornata di mobilitazione dei Saturdays for Future, idea lanciata a giugno sulle pagine di Avvenire e che adesso diventa concreta. L’iniziativa è promossa dal porta-È voce dell’ASviS Enrico Giovannini e dal presidente del comitato scientifico di NeXt Leonardo Becchetti con l’obiettivo di far diventare il penultimo giorno della settimana, quando la maggior parte dei consumatori fa la spesa, quello della sensibilizzazione e dell’impegno per la produzione e il consumo orientati a uno sviluppo sostenibile. Il progetto prende spunto dalla campagna globale sul clima Fridays for Future, che sta coinvolgendo milioni di giovani in tutto il mondo. Con il primo ‘Cash mob etico’, attraverso le ‘buone pratiche’, si punta ad accelerare una rivoluzione che già è in corso.

Continua a leggere

Argomenti: Ambiente Economia
Tag: Ambiente Economia economia circolare Saturdays for future sostenibilità
Fonte: Avvenire