Papa Francesco: “Il Mozambico ha diritto alla pace”
Papa Francesco: “Il Mozambico ha diritto alla pace”

Condividi:

Nell’omelia della Messa il Papa ha rivolto un appello al Mozambico. Metti da parte la legge del taglione e segui decisamente l’amore di Cristo. “Nessuna famiglia, nessun gruppo di vicini, nessuna etnia e tanto meno un Paese ha futuro – ha ammonito -, se il motore che li unisce, li raduna e copre le differenze è la vendetta e l’odio.Non possiamo metterci d’accordo e unirci per vendicarci, per fare a chi è stato violento la stessa cosa che lui ha fatto a noi, per pianificare occasioni di ritorsione sotto forme apparentemente legali. Le armi e la repressione violenta, invece di apportare soluzioni, creano nuovi e peggiori conflitti.

L’“equità” della violenza è sempre una spirale senza uscita; e il suo costo, molto elevato. C’è un’altra strada possibile, perché è fondamentale non dimenticare che i nostri popoli hanno diritto alla pace. Voi avete diritto alla pace”. Una raccomandazione specie per i cristiani. Amare i propri nemici, sull’esempio di Gesù. “Con tale invito – ha spiegato Francesco – Egli, lungi dall’essere un ostinato masochista, vuole chiudere per sempre la pratica tanto comune – ieri come oggi –di essere cristiani e vivere secondo la legge del taglione. Non si può pensare il futuro, costruire una nazione, una società basata sull’“equità” della violenza.Non posso seguire Gesù se l’ordine che promuovo e vivo è questo: “occhio per occhio, dente per dente”. E questo amore di Gesù, ha aggiunto il Papa, è anche “il miglior termometro per scoprire le ideologie di ogni genere che cercano di manipolare i poveri e le situazioni di ingiustizia al servizio di interessi politici o personali”.

Continua a leggere

Argomenti: Santa Sede
Tag: Messa Mozambico omelia Papa Francesco viaggio apostolico
Fonte: Avvenire