Papa Francesco. Appello per migranti e conversione ecologica
Papa Francesco. Appello per migranti e conversione ecologica

Condividi:

Mauritius continui a essere «un’oasi di pace». L’auspicio espresso dal Papa nell’ultimo discorso del suo viaggio in Mozambico, Madagascar e appunto nell’isola dell’Oceano Indiano ha riflessi che non riguardano solo i mauriziani. Di fronte al presidente, alle autorità e al corpo diplomatico Francesco pronuncia infatti parole che valgono anche per il mondo occidentale. A cominciare dall’appello all’accoglienza, alla “protezione dei migranti che oggi vengono qui per trovare lavoro e, per molti di loro, migliori condizioni di vita per le loro famiglie. Abbiate a cuore di accoglierli come i vostri antenati hanno saputo accogliersi a vicenda – ha esortato -, quali protagonisti e difensori di una vera cultura dell’incontro che consente ai migranti (e a tutti) di essere riconosciuti nella loro dignità e nei loro diritti”.

Nonostante le recenti vicissitudini politiche che hanno portato alle dimissioni dell’ex presidente per uno scandalo economico (a ricevere il Papa c’è un presidente ad interim in attesa delle prossime elezioni), Mauritius può vantare ancora una grande tradizione di mosaico di etnie che vivono in sintonia. “Sono lieto, grazie a questa breve visita, di poter incontrare il vostro popolo, caratterizzato non solo da un volto multiforme sul piano culturale, etnico e religioso, ma soprattutto dalla bellezza che deriva dalla vostra capacità di riconoscere, rispettare e armonizzare le differenze in funzione di un progetto comune”, ha detto il Papa, ricordando anche la storia dell’isola caratterizzata dall’arrivo “di migranti venuti da diversi orizzonti e continenti, portando le loro tradizioni, la loro cultura e la loro religione”. Essi, ha aggiunto Francesco, “hanno imparato, a poco a poco, ad arricchirsi con le differenze degli altri e a trovare il modo di vivere insieme cercando di costruire una fraternità attenta al bene comune”.

Continua a leggere

Argomenti: Santa Sede
Tag: conversione ecologia Mauritius migranti Papa Francesco viaggio apostolico
Fonte: Avvenire