In Colombia sotto assedio Bojayà, città simbolo della guerra con le Farc
In Colombia sotto assedio Bojayà, città simbolo della guerra con le Farc

Condividi:

Atlante si occupa della grave situazione in corso a Bojayà, piccolo centro della Colombia situato nel dipartimento del Cochò, sulla costa pacifica, che dal 31 dicembre è di fatto sotto assedio, stretto nella morsa dei combattimenti fra i paramilitari del cosiddetto “Clan del Golfo” e i guerriglieri dell’Esercito di liberazione nazionale. I 7000 abitanti sono isolati e in preda al terrore, anche perché nel 2002 Bojayà subì un massacro atroce e da allora è diventata un simbolo della guerra colombiana, mentre oggi è un emblema delle difficoltà nel tradurre in realtà l’accordo di pace siglato nel 2016. A lanciare l’allarme, raccolto in Italia dal Sir, il leader sociale Leyner Palacios, che ha subito minacce di morte, ma ha deciso di non lasciare il Cochò. Questo mentre nel dipartimento meridionale di Putumayo è stata uccisa un’altra leader sociale, la 37enne Gloria Ocampo. Il commento di Bruno Desidera, giornalista della Voce del Popolo di Treviso e del Sir, e mons. Hector Fabio Henao, direttore nazionale della Pastorale sociale dell’episcopato colombiano.

Continua a leggere

Argomenti: Mappamondo
Tag: Colombia Farc
Fonte: Radio InBlu