Moni Ovadia: “Attenzione al revisionismo, scatena i peggiori istinti”
Moni Ovadia: “Attenzione al revisionismo, scatena i peggiori istinti”

Condividi:

“L’antisemitismo non sparirà finché vivremo in una società come questa, non c’è da illudersi. Ma diventa veramente pericoloso quando acquista spazio pubblico, quando qualcuno può liberamente parlare contro gli ebrei. Perché le menti deboli sono facilmente manipolabili e perché c’è chi non riesce a vivere se non ha un nemico”. Parte da qui, dalla gravità della situazione oggi in Italia, lo scrittore e drammaturgo di origini ebraiche Moni Ovadia nel commentare a pochi giorni dalla celebrazione del Giorno della Memoria la scritta antisemita – “Juden hier” – apparsa a Mondovì sulla porta del figlio di una partigiana antifascista deportata. “Credo che questi fatti vadano tenuti sotto controllo, stigmatizzati, perseguiti se necessario”, aggiunge Moni Ovadia. “Però attenzione, ciò che genera l’antisemitismo, genera anche tutto l’odio verso tutte le categorie delle minoranze e tutte le forme di razzismo, dai rom agli immigrati”.

Continua a leggere

Argomenti: Società
Tag: antisemitismo ebrei memoria Moni Ovadia Shoah
Fonte: SIR