Africa chiama Europa: una partnership duratura per favorire “la resilienza” alle sfide di povertà e guerre
Africa chiama Europa: una partnership duratura per favorire “la resilienza” alle sfide di povertà e guerre

Condividi:

Storie di uomini e donne impegnati a curare le piaghe lasciate da guerre, catastrofi naturali, crisi politiche. Ma anche vita di una terra giovane, ricca di energie e potenzialità che aspettano solo di avere la possibilità di esprimersi pienamente e manifestarsi al mondo. Africa chiama Europa e l’Europa risponde. Si può sintetizzare così il seminario andato online ieri mattina da Bruxelles su iniziativa della Comece dal titolo: “Promuovere la sicurezza umana e la resilienza nel futuro partenariato Ue-Africa: il ruolo delle comunità locali”. A prendere la parola rappresentanti di organizzazioni impegnate sul campo come Comunità di Sant’Egidio, Cidse, Don Bosco International, Caritas Europa, AEFJN e Jesuit Refugee Service. Ad ascoltare e prendere appunti membri del Parlamento europeo. Tutti convinti che dopo gli anni passati del colonialismo e la tentazione di uno sfruttamento economico ancora in atto, è tempo di avviare tra le due sponde del Mediterraneo una “partnership duratura” e soprattutto “tra uguali – sottolinea subito al Sir don Manuel Barrios Prieto, segretario generale della Comece -, evitando questo modo di pensare e agire con una certa superiorità dell’Europa rispetto all’Africa”.

Continua a leggere

Argomenti: Mappamondo
Tag: Africa Caritas Comece Comunità di Sant'Egidio Europa
Fonte: SIR