Card. Parolin: «Andrà tutto bene. L’obiettivo è l’unità della Chiesa in Cina»
Card. Parolin: «Andrà tutto bene. L’obiettivo è l’unità della Chiesa in Cina»

Condividi:

«Andrà tutto bene». Il cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin così si è pronunciato in merito al rinnovo dell’Accordo sulle nomine dei vescovi tra Cina e Santa Sede che era entrato in vigore il 22 ottobre del 2018. Il Segretario di Stato rispondendo alle domande riguardanti l’Accordo a margine della cerimonia per il dottorato Honoris causa conferito al Patriarca ecumenico di Costaninopoli Bartolomeo I presso la Pontificia università Antoniaum, ha voluto lasciare un segnale decisamente positivo. Domani, giovedì 22 ottobre, con un comunicato disgiunto ma concordato la Santa Sede e l’Ambasciata di Pechino a Roma annunceranno il rinnovo dell’Accordo per le nomine dei vescovi.

Eminenza, l’Accordo tra Cina e Santa Sede verrà quindi prorogato per altri due anni ad experimentum?

Dobbiamo aspettare domani per saperlo, quando scadrà.

Sembra di capire che è cosa fatta…

Sì. Posso anticipare che… andrà tutto bene. Vi lascio un segnale positivo.

Dove si firmerà?

Non c’è firma perché è stato già firmato due anni fa, si prolunga semplicemente per altri due anni ad experimentum.

Continua a leggere

Argomenti: Santa Sede
Tag: Cina Pietro Parolin Santa Sede
Fonte: Avvenire