Sulla via di Damasco, i giovani in pericolo
Sulla via di Damasco, i giovani in pericolo

Condividi:

Giovani e consumo di droghe: una combinazione micidiale in tempo di pandemia. Sulla Via di Damasco torna ad occuparsi di giovani, in modo particolare del grido di ragazzi e ragazze con dipendenze, che rischiano di essere dimenticati. A parlarne con Eva Crosetta, domenica 8 novembre, alle 8.50, su Rai Due, Silvio Cattarina (nella foto, con la conduttrice), fondatore della Comunità “L’imprevisto”, da sempre a fianco dei giovani tra i fili spinati delle loro domande, mancanze e solitudini. Al vuoto delle droghe oppone la pienezza dell’amore “per sempre”. All’interno del programma di Vito Sidoti, le voci di Alessandro, Susanna, Enrico e Grazia, che raccontano il loro incontro con la comunità e con la misericordia, da cui è scaturita una sovrabbondanza di scoperte e di trasformazioni. Storie di vita, intense, dove la tribolazione non è superata d’incanto al varcare della soglia della comunità: qui, “il bisogno principale di ogni persona – dice Silvio Cattarina – è amare ed essere amato”. Solo così, con incontri e tanto ascolto, si riscopre la bellezza e la speranza di un’altra possibilità. Regia di Marina Gambini.

Continua a leggere

Argomenti: Televisione
Tag: Sulla Via di Damasco
Fonte: Sulla Via di Damasco