Bari 2020. «Non abbandonate i cristiani di Siria e Iraq»
Bari 2020. «Non abbandonate i cristiani di Siria e Iraq»

Condividi:

È quasi commosso quando confida che a dicembre ha consacrato «la prima nuova chiesa a Mosul, in Iraq, dopo la liberazione dal Daesh». Lo definisce «un atto di “speranza contro ogni speranza”» citando san Paolo. E aggiunge: «Sogno che qualche famiglia cristiana possa ritornare qui per testimoniare il Vangelo del perdono e della pace». Ignace Youssif III Younan, patriarca di Antiochia dei siri, non si nasconde dietro giri di parole quando racconta la sua gente e le sue terre martoriate. E dalla sede patriarcale che si trova a Beirut in Libano invita a essere «profetici» rifuggendo anche «il politicamente corretto che significa celare la verità per paura di essere presi di mira dai media o dai politici disonesti». Tanto più in quello che sarà una sorta di “Sinodo sul Mediterraneo” come il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, chiama l’Incontro “Mediterraneo, frontiera di pace” che radunerà a Bari dal 19 al 23 febbraio sessanta vescovi di venti Paesi affacciati sul grande mare.

Continua a leggere

Argomenti: Chiesa nel mondo
Tag: Bari Cristiani Iraq Mediterraneo pace Siria
Fonte: Avvenire