Coronavirus. A Roma inaugurato il “Covid 2 Hospital” al Columbus
Coronavirus. A Roma inaugurato il “Covid 2 Hospital” al Columbus

Condividi:

Dieci giorni. Tanto è servito per convertire il presidio “Columbus” di Roma nel nuovo Covid-19 Hospital, inaugurato nella mattinata di oggi 16 marzo.
La struttura è stata adattata dalla Fondazione Policlinico universitario Agostino Gemelli Irccs in accordo con la Regione Lazio, allo scopo di supportare l’hub regionale “Lazzaro Spallanzani” nel trattamento dei casi di contagio dal nuovo coronavirus.

“Fra oggi e domani – spiega al Sir Giovanni Raimondi, presidente della Fondazione – completeremo la fase di trasferimento delle prime persone provenienti dal Policlinico Gemelli. Si tratta di 21 destinate alla terapia intensiva e di 34 alle infettive. La prossima settimana si aggiungeranno altri 43 posti letto per il reparto malattie infettive e pneumologiche mentre alla fine del mese saranno aperti ulteriori 38 posti letto di terapia intensiva per i quali stiamo aspettando la fornitura delle apparecchiature”.

Prima dell’emergenza, la “Columbus” era una clinica generalista, dotata di 240 posti letto, che già faceva parte dell’offerta sanitaria del Policlinico Gemelli.

“La Fondazione Policlinico universitario Agostino Gemelli Irccs ha accolto la richiesta, di grande preveggenza da parte del governo della Regione Lazio, con senso di responsabilità, data l’attuale situazione, mettendo a disposizione del Servizio sanitario nazionale le proprie competenze cliniche.
Il nostro ringraziamento va ai medici, agli infermieri e al personale tecnico sanitario dal principio in prima linea con assoluta abnegazione nel fronteggiare l’epocale emergenza sanitaria”,
dichiara il professor Rocco Bellantone, direttore del Governo clinico del Gemelli e preside della facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Continua a leggere

Argomenti: Salute
Tag: Coronavirus Policlinico Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
Fonte: SIR